Blog

La curcuma è una spezia della famiglia dello zenzero originaria del Medio Oriente e dei paesi del Sudest asiatico, è comunemente conosciuta per il suo colore arancione e viene utilizzata per cucinare.

La medicina ayurvedica, che proviene dalla tradizione indiana di oltre 5000 anni fa, conosce e utilizza da sempre i benefici della curcuma come cura per il corpo e per la mente.

Perchè la curcuma è così buona per gli animali?

Il composto bio-attivo (principio attivo con proprietà curativa) della curcuma è la curcumina. La curcumina è responsabile del suo brillante colore arancione, nonché di una serie di benefici per la salute.

Questo ingrediente principale agisce come un antidolorifico naturale, per questo motivo, è un additivo alimentare ottimo per gli animali domestici che soffrono di disturbi e malattie che causano dolore. Inoltre, la curcuma, ha un alto contenuto di fibre, è ricca di vitamina B6potassio e sali minerali come ferro e manganese.

Oggi, la curcuma è una delle erbe-spezie più studiate per uso farmacologico grazie alle sue eccellenti qualità come:

  • Analgesico
  • Antibatterico
  • Anti-infiammatorio
  • Anti-ossidante
  • Antisettico
  • Agente anti-tumorale
  • Neuroprotettore

L’Istituto Nazionale di Sanità sta conducendo 19 sperimentazioni cliniche su curcuma e curcumina.
Il Dott. Randy J. Horwitz, direttore medico dell’Arizona Center, afferma:

La curcuma è uno dei più potenti antinfiammatori naturali disponibili

Proprietà della curcuma

L’aggiunta di curcuma alla dieta del tuo cane o gatto, è in grado di fornire una vasta gamma di benefici per la salute, grazie alla sua capacità come:

1. ANTI-INFIAMMATORIO 

Molti studi hanno dimostrato che la curcumina può essere paragonabile a farmaci anti-infiammatori convenzionali, ma a differenza di questi, non ha effetti collaterali tossici.

2. PREVENZIONE E TRATTAMENTO DELL’ARTRITE

Uno studio condotto dalla University of Arizona del 2006, ha rivelato che la curcuma può ridurre i sintomi associati all’artrite reumatoide: la curcumina è un potente antiossidante, gli antiossidanti neutralizzano i radicali liberi che causano l’infiammazione dolorosa e i danni alle articolazioni colpite da artrite.
Questo è abbastanza significativo per i nostri animali anziani che possono essere affetti da dolori associati all’artrite e all’invecchiamento in generale.

3. DISINFETTANTE PER FERITE

Le proprietà anti-infiammatorie, combinate con il fatto che la curcuma è un antisettico e antibatterico naturale, ne fanno un perfetto agente per la disinfezione e il trattamento di lesioni cutanee. E’ possibile mescolare la curcuma al miele, questo crea una pasta che si può facilmente applicare sulle ferite. Anche il miele ha proprietà antibatteriche. Naturalmente, dovrete tenere d’occhio il vostro amico peloso perchè la combinazione di curcuma e miele è per lui un gustoso intruglio che leccherà via in un minuto.

4. AIUTO PER IL CUORE

Un’altra preoccupazione per i nostri animali domestici anziani è garantire la salute del cuore. Come noi, sono suscettibili di coaguli di sangue e colesterolo in eccesso. La curcuma è in grado di diminuire i livelli di LDL (colesterolo cattivo) che supportano sia il cuore e la salute del fegato. Inoltre, la curcuma aiuta a fluidificare il sangue, riducendo il rischio di coaguli che possono portare a ictus e attacchi cardiaci. Se il vostro animale domestico è in cura con farmaci che fluidificano il sangue, valutate con il vostro veterinario un dosaggio di curcuma adeguato.

5. DISINTOSSICARE IL CORPO AIUTANDO IL FEGATO

Il fegato svolge un ruolo enorme nella disintossicazione del corpo. I nostri animali sono sensibili alle tossine nell’ambiente e sono esposti a sempre maggiori quantità di tossine nella loro dieta, quindi l’incidenza dei danni al fegato è in esponenziale aumento. La curcuma aumenta la capacità del fegato di rimuovere tali rifiuti dal corpo, stimolando la produzione di bile necessaria per la digestione dei grassi nel fegato. Come per qualsiasi condizione pre-esistente, se il vostro animale domestico soffre già di malattie del fegato, dovrete consultare il vostro veterinario prima di utilizzare la curcuma.

6. TONICO PER LO STOMACO

La curcuma può aiutare nella guarigione da disturbi di stomaco, disturbi digestivi, malattie infiammatorie intestinali (IBD) e riduce il gas e il gonfiore.

7. PROPRIETA’ ANTI-CANCRO

In uno studio della UCLA (University of California, Los Angeles), i medici hanno scoperto che la curcumina sembra bloccare l’enzima che stimola la crescita del cancro. Alcuni studi dimostrano che la curcumina può inibire la crescita del tumore e può anche ridurre i tumori esistenti. Grazie alle sue potenti proprietà antiossidanti, la curcumina è efficace nel proteggere le cellule del colon dai radicali liberi che possono causare danni al DNA delle cellule sane. La curcumina aiuta il corpo a distruggere le cellule tumorali mutate arrestando così la diffusione del cancro in tutto il corpo. La curcuma è ancora più potente quando collabora con il cavolfiore, verdura di particolare importanza per prevenire il cancro alla prostata. La curcuma non è di certo l’unica cosa che si dovrebbe fare per prevenire, controllare e curare il cancro; tuttavia, ha certamente un potere entusiasmante.

8. NEUROPROTETTORE

La curcumina è in grado di attivare il gene che codifica la produzione di proteine antiossidanti e che fornisce protezione contro alcune malattie neurologiche causate da età avanzata, cioè demenza canina.

9. AIUTA IN CASO DI SOVRAPPESO

Se il vostro cane è in sovrappeso, potete provare ad aggiungere la curcuma alla sua dieta. Una ricerca del Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti (USDA) ha confermato che la curcumina aiuta ad accelerare il metabolismo, un aiuto naturale nella perdita di peso.

10. ASTRINGENTE NATURALE

In caso di diarrea, la curcuma agisce come un agente legante. Assicuratevi che il vostro cane abbia sempre molta acqua fresca disponibile.

secondo la dottoressa mayer

Quelli citati sono in effetti solo alcuni degli effetti di questo tubero miracoloso. La curcumina è stata sperimentata infatti anche in corso di molti altri disturbi, ed ha dimostrato la sua efficacia anche contro alcuni parassiti di grande interesse veterianrio come Toxoplasma, Leishmania e Giardia, come anche alcuni parassiti intestinali come nematodi e coccidi. Ha dimostrato un effetto anticolesterolizzante, di rigenerazione muscolare a seguito di un trauma, neurotrofa in corso di patologie neurologiche degenerative come Alzheimer (che ricordiamo molto simile alla sindrome da disfunzione cognitiva del cane anziano). Inoltre, avendo capacità di accelerare il metabolismo, consiglio la curcuma anche se il nostro cane o gatto fosse diventato un po’ sovrappeso e avesse bisogno di un aiuto a dimagrire.

Quale è la dose consigliata?

Il dosaggio consigliato è di circa mezzo cucchiaino al giorno ogni 10 kg di peso del cane. La dose consigliata è di circa 30/40 mg per chilo di peso del cane.

Come somministrarla?

Cospargete bene la curcuma sulla parte superiore del cibo del vostro animale domestico e mescolate. Si può usare sia sulle crocchette che nel cibo umido o fatto in casa.

Che tipo di curcuma utilizzare?

La curcuma in polvere è facilmente reperibile nei supermercati o in alcune erboristerie ma badate bene che sia una spezia di qualità, cresciuta senza l’utilizzo di pesticidi e diserbanti. La curcuma cresciuta in modo non biologico è di bassa potenza benefica. Per il massimo beneficio è meglio acquistarla da un fornitore affidabile.

ATTENZIONE! NON UTILIZZARE CURCUMA SE:

nutile ricordarvi poi che la curcuma, così come altri prodotti fitoterapici, non deve essere presa sottogamba, pensando che “tanto è naturale”, e quindi “non ha effetti collaterali”. Certo, è vero, la curcuma farà sempre molti meno danni rispetto alla media di qualsiasi farmaco, ma è necessario utilizzare alcune precauzioni e vi consiglio sempre di chiedere al vostro Medico Veterinario prima di farne uso.

Cane o gatto sono in stato di gravidanza, c’è la possibilità che la curcuma possa stimolare l’utero

  • Cane o gatto deve essere sottoposto ad una operazione chirurgica, la curcuma potrebbe rallentare la coagulazione del sangue. Smettete di usare curcuma due settimane prima dell’intervento chirurgico
  • Il vostro cane o il gatto sta assumendo farmaci anticoagulanti o farmaci antipiastrinici, aspirina altri farmaci che fluidificano il sangue, farmaci che abbassano la pressione sanguigna
  • Cane o gatto sta assumendo farmaci per il trattamento del diabete. La curcuma può aumentare l’effetto dei farmaci antipertensivi aumentando così il rischio di ipoglicemia (zucchero nel sangue)
  • Cane o gatto sta assumendo farmaci che riducono l’acidità di stomaco. La curcuma è un trattamento naturale per aumentare l’acidità di stomaco e può interferire con gli effetti dei farmaci che riducono l’acidità di stomaco
  • Cane o gatto sta assumendo farmaci anti-infiammatori. La curcuma è già un antinfiammatorio naturale e può aumentare gli effetti dei FANS
  • Il cane o gatto è incline a calcoli renali, in quanto la curcuma fa aumentare i livelli urinari di ossalato

EFFETTI INDESIDERATI

Come per tutte le cose, anche un alimento fantastico come la curcuma ha alcuni lati negativi che si devono tenere presente prima di somministrarla al proprio cane:

  • E’ un legante, il che significa che può portare a costipazione in alcuni cani. A causa di questa possibilità, i cani dovrebbero bere molta più acqua del normale. Lo yogurt può essere somministrato per bilanciare la flora intestinale.
  • Alcuni cani sono sensibili alla curcuma e possono sviluppare mal di stomaco. Se questo accade, è possibile che stiate dando troppa curcuma al vostro cane o che il vostro cane è semplicemente sensibile a questa spezia

IL CONSIGLIO IN PIU’… Quale è il punto di maggior criticità allora nella farmacocinetica della curcuma? l’assorbimento senza dubbio. Gran parte della curcuma somministrata per bocca infatti, passa nel tubo gastroenterico (nell’uomo, come nel ratto, come nel cane) e va direttamente nelle feci, essendo assorbita solo in parte. Gli effetti benefici della curcuma sono potenziati se usata assieme ad una fonte di grassi, come l’olio d’oliva extra vergine o, ancora meglio, l’olio di cocco.

Alcuni ricercatori hanno dimostrato come l’assorbimento e quindi la biodisponibilità della curcumina vengono aumentate esponenzialmente se assieme viene somministrata della piperina (principio attivo del comune pepe nero). I dati indicano come aggiungendo circa 20mg/kg di piperina, il tempo di assorbimento della curcumina si dimezzasse, variando alcuni altri parametri della farmacocinetica e arrivando ad aumentare al biodisponibilità nel ratto di 154%, mentre nell’uomo del 2000% !

Se anche voi avete provato i benefici della curcuma, scrivete qui sotto la vostra esperienza!

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.