Blog

verdure e ortaggi per cani

In una dieta per cani bilanciata (ti parlo di dieta naturale fatta in casa) non devono mancare le giuste quantità di verdure e ortaggi, alimenti poco appetitosi per Fido, ma necessari per l’apporto vitaminico-minerale e per la regolazione della sua attività intestinale.

Quali verdure e ortaggi aggiungere alla ciotola del cane?

I vegetali contengono dei nutrienti essenziali per il buon funzionamento dell’organismo animale e dovrebbero costituire almeno il 15-20% del totale del pasto.

Ogni ortaggio ha caratteristiche e proprietà diverse e, per una corretta alimentazione, nella ciotola bisognerebbe prevederne una buona varietà per permettere ai nostri amici di fare il pieno di vitamine e fibre indispensabili al loro benessere.

Anche se tendenzialmente le verdure sono un alimento sicuro per i cani, non tutte sono uguali e anche se sono poche quelle da evitare, alcune vanno date con moderazione o addirittura scartate in caso di patologie. Per questo dovrai sempre parlare con il tuo veterinario prima di aggiungere un nuovo alimento alla ciotola del tuo cane.

Tipi di verdure e ortaggi

Per comodità e per farti comprendere meglio l’utilizzo delle verdure nella ciotola del cane, ho deciso di farti un elenco in ordine decrescente: dalle verdure che si possono utilizzare con più frequenza a quelle da usare con parsimonia per finire con quelle da evitare.

ZUCCHINE, FINOCCHI, CETRIOLI, SEDANO

finocchi per il caneQueste quattro verdure sono le mie preferite e quelle che utilizzo maggiormente nella dieta dei miei cani carlini.
Le trovo eccezionali perchè si possono dare tranquillamente crude (sempre frullandole prima per migliorarne la digestione), sono ipocaloriche e ricche di acqua.

Poveri di calorie e ricchi di fibre, sali minerali e vitamine, sono ortaggi che possono essere consumati quotidianamente.

Zucchine: sono tra le verdure a minor apporto calorico che esistano e sono una importante fonte di vitamina C e vitamina B9, mentre contribuiscono con buoni livelli anche per quanto riguarda la vitamina B6 e la vitamina K.
Buono anche l’apporto di calcio, magnesio, fosforo e potassio. Contengono una grande quantità di acqua e hanno potere lassativo, svolgono anche una buona azione depurativa favorendo la diuresi.

Finocchio: elimina l’aria che si accumula nell’intestino, contrasta la fermentazione ed allevia eventuali disagi intestinali. Migliora l’alito cattivo grazie ad un’azione antibatterica dei microbi della bocca, può anche essere utilizzato come snack.

Sedano: oltre alle vitamine A, C e K questa verdurina verde croccante contiene i nutrienti necessari per la salute del fegato e rafforzare il sistema immunitario. Come se ciò non bastasse, il sedano è anche noto per rinfrescare l’alito di cane, ottimo come snack per la pulizia dei denti, è anche ricco di potassio, magnesio e fosforo.

Cetriolo: I cetrioli sono ortaggi tipici dell’estate ricchi d’acqua e molto rinfrescanti. Hanno proprietà diuretiche e disintossicanti, sono particolarmente indicati per i cani in sovrappeso, poiché contengono carboidrati e proteine in piccole quantità. Presenti anche sali minerali e vitamine (ad esempio la vitamina C).

CAROTE

carote per il caneLe carote sono un eccellente snack per il cane, si possono utilizzare per la pulizia dei denti poichè sono piuttosto dure e molti cani amano masticarle.

Purtroppo però, a causa dell’alto contenuto di fibra, molti cani faticano a digerirle e si ripresenteranno “intere” nelle feci. Per questo motivo ti consiglio di tritarle finemente prima di metterle in ciotola oppure di cuocerle leggermente in modo da renderle più biodisponibili per il tuo cane.

Le carote contengono l’82% di carboidrati, è quindi considerato un ortaggio molto zuccherino e va evitato in casi specifici.

D’altro canto le carote hanno enormi qualità come quella di rinforzare e proteggere le pareti dello stomaco, aiutando a riequilibrare la flora intestinale anche in caso di diarrea.
Il beta-carotene è la sostanza più interessante fra le proprietà delle carote perchè ha azione antiossidante e antitumorale, è benefico per la crescita cellulare, per la pelle, per il cuore e per gli occhi.

VERDURE A FOGLIA VERDE

verdure-a-foglia-verde per il caneLe verdure a foglia verde spesso vengono spesso dimenticate nella dieta dei cani perchè si sottovalutano i loro nutrienti essenziali per il benessere dell’organismo.

Sono centrali energetiche e vitaminiche, piene di antiossidanti e minerali, ricche di:

vitamina C, sostanza necessaria per rafforzare il sistema immunitario
clorofilla, un potente antiossidante, utile all’organismo anche nella formazione dell’emoglobina
acido folico, sostanza utile per proteggere l’apparato cardiovascolare

Fra le verdure a foglia verde ti cito le più comuni e utili per il tuo cane:

Bietole: è una verdura ricchissima di sali minerali e vitamine, sostanze utili per la crescita dell’organismo. Ha proprietà rinfrescanti e diuretiche, facilita l’eliminazione delle sostanze tossiche presenti nell’organismo.

Spinaci: hanno proprietà antinfiammatorie, soprattutto a favore dell’apparato digerente, e fanno bene al cuore e ai vasi sanguigni. La vitamina C e l’acido folico, inoltre, apportano notevoli benefici a favore del sistema immunitario, che lo rende più forte.

Gli spinaci sono molto ricchi di acido ossalico che blocca la capacità del corpo di assorbire il calcio e possono portare alla formazione di calcoli renali, quindi non possono essere dati in grandi quantità.

Lattuga: ha ottime proprietà digestive, grazie all’elevato contenuto di fibre. Le foglie della lattuga hanno un blando effetto sedativo e calmante. Nella lattuga è presente la zeaxantina, un carotenoide che ha delle proprietà positive per la protezione degli occhi.

ZUCCA

zucca al caneAdoro la zucca, regina della ciotola!

Lo ammetto, mangerei zucca quasi ogni giorno, adoro il suo sapore ed è un ottimo alimento sia per noi che per i nostri animali.
Grazie al suo gusto dolciastro, solitamente i cani ne vanno ghiotti e non sarà difficile proporla nella loro ciotola.

Ricca di vitamine e sali minerali aiuta la pelle, l’intestino e idrata come poche verdure.

La zucca è anche carica di fibre essenziali per la regolarizzazione dell’intestino del cane e del gatto. Indicata per curare la diarrea ma anche la stitichezza dei nostri pet, ricca di vitamine, acqua, calcio, ferro e zinco, che, in più aiutano il loro sistema immunitario

BROCCOLI E CAVOLI

broccoli e cavoli ai cani

Note come verdure crucifere o brassicacee, broccoli e cavoli (di diversa varietà) devono essere utilizzati nella dieta del cane solo cotti e con estrema moderazione.

Le crucifere sono in grado anche di rafforzare il sistema immunitario e di proteggerci dalle infiammazioni che sono la causa di vari tipi di patologie.

Broccoli: costituiscono una buona risorsa di fibre solubili. Un cane ha bisogno di mangiare fibre per assicurarsi una buona salute intestinale.
Gli antiossidanti contenuti nei broccoli, inoltre, aiutano a ridurre l’insorgenza di alcune malattie croniche. Questa verdura è piena di bioflavonoidi, si tratta di un composto che previene la comparsa del cancro.

L’istiocianato contenuto nei broccoli, potrebbe avere effetti tossici sul cane: può causare irritazione gastrica e limitare le funzioni della tiroide se dato quotidianamente e in dosi non controllate.

Cavoli: tutti i tipi di cavolo sono particolarmente ricchi di micronutrienti che aiutano a contrastare l’azione dannosa dei radicali liberi. Altra importante caratteristica è l’alto contenuto di sali minerali e di fibre. Tuttavia, non sovralimentare il tuo cane con questo ortaggio perché può causare molto gas.

Verdure da evitare nella dieta del proprio cane

verdure da evitare per il cane

Come puoi aver intuito dall’elenco che ti ho fatto qui sopra, sono poche le verdure che i cani non dovrebbero mangiare, per comodità le ho divise fra verdure sconsigliate e verdure tossiche e quindi vietate.

VERDURE SCONSIGLIATE

Fra queste è la famiglia delle solanacee composta da peperoni, melanzane e pomodori (anche le patate sono solanacee, però sono un alimento consigliato nella dieta del cane per il loro apporto di carboidrati. Vanno assolutamente consumate cotte).

Il termine solanacea deriva dalla Solanina, sostanza prodotta da alcune piante di questa famiglia, per difendersi contro funghi e insetti (autentici pesticidi naturali). Tale sostanza è tossica anche in modeste quantità sia per noi che per i nostri animali domestici.

Nel pomodoro e nella melanzana, la sostanza si riduce man mano che i frutti maturano. Il verde ci fa capire se c’è solanina.

verdure da evitare per il canePeperoni: sono da evitare in quanto risultano poco digeribili, possono creare problemi intestinali e diarrea.

Melanzane: contengono grandi quantità di ossalato che favoriscono i calcoli renali.

Pomodori: in realtà potrebbero essere dato in piccolissime quantità e solo molto maturo, ma sconsigliato sempre in caso di gastrite.
La pianta del pomodoro (steli e foglie) è fatale per i cani a causa della sua tossicità dovuta alle elevatissime concentrazioni di solanina e tomatina.

VERDURE TOSSICHE

Sono diversi i cibi tossici per i cani: cioccolato, alcool, xilitolo ma fra le verdure gli unici da evitare sono:

Cipolle (e suoi familiari quali: porro, scalogno, erba cipollina): fanno parte di una famiglia di piante chiamata Allium che è velenosa per gli animali domestici.

Le molecole tossiche della cipolla, vengono ingerite e assorbite nell’intestino del cane, dove entreranno in circolo ed inizieranno a legarsi ai globuli rossi, ad una loro specifica proteina che è l’emoglobina, che ha la funzione di trasportare l’ossigeno nel corpo.

Così l’emoglobina diventa incapace di trasportare l’ossigeno, e il globulo rosso così danneggiato viene distrutto dai macrofagi, gli “spazzini” dell’organismo, e il cane rimane con pochi globuli rossi in situazione di anemia.

Sono sicura che non sia tua intenzione tritare una cipolla e darla al tuo cane ma ti ricordo che molti avanzi della nostra tavola contengono questo alimento, quindi attenzione.

Avocado: la buccia, la pelle e le foglie di avocado contengono persina, una tossina che provoca spesso vomito e diarrea nei cani. L’interno carnoso del frutto non ha la stessa persistenza del resto della pianta, ma è ancora troppo per l’organismo dei nostri amici a quattro zampe.

 

Simona Trecordi naturopatia per animaliOgni volta che inserisci un nuovo alimento nella ciotola del tuo cane procedi per gradi e osserva la risposta prima di aumentarne la quantità.
Presta attenzione a qualsiasi reazione avversa, come nausea o feci molli, prendi nota e parlane col tuo veterinario o con chi segue il piano nutrizionale del tuo cane.